Pat Foreste Demaniali

Logo stampa
 
 
Siete in:  Home /  Pat Foreste Demaniali
 
 

» Foreste demaniali della Provincia autonoma di Trento

Sono le foreste di proprietà della Provincia, individuate come patrimonio indisponibile a favore di tutta la Comunità Trentina, meritevoli di particolare tutela per l'elevato valore naturalistico e socio-culturale.

Per la loro importanza sono state incluse tra le "invarianti" del Piano Urbanistico Provinciale, in quanto elementi territoriali che costituiscono caratteristiche distintive dell'ambiente e dell'identità territoriale da tutelare e valorizzare al fine di garantire uno sviluppo equilibrato e sostenibile.

Il nucleo storico delle foreste demaniali è concentrato nel settore nord-orientale del Trentino (foreste di Cadino, Paneveggio, San Martino di Castrozza, Valsorda e Valzanca) ma altre importanti proprietà sono collocate nell'area centro-meridionale della Provincia (Monte S. Pietro, Bondone, Scanuppia, Campobrun).

 
Approfondimenti

» Eventi e notizie

» Comunicati Stampa

  • Inizia oggi da Soraga e Cavalese il tour di incontri sul territorio, con i rappresentanti delle diverse categorie economiche e realtà civili, in vista della sessione plenaria degli Stati generali della montagna, in programma il prossimo giugno a Comano Terme. L?agenda è fitta: sedici incontri tecnici in ogni territorio del Trentino nel corso dei quali la struttura provinciale che coordina il progetto descriverà il percorso, finalizzato a raccogliere le istanze del territorio e segnare così l?agenda della sessione plenaria. ?L?obiettivo - come spiega lo stesso Presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti - è ascoltare e confrontarsi con chi vive e lavora nelle valli trentine in un percorso partecipato. Gli Stati generali intendono consentire ai territori di montagna di continuare ad essere luoghi di vita desiderabili, di benessere diffuso, sostenibile e, soprattutto, essere attrattivi per le future generazioni?. Ciascun territorio rifletterà sui temi legati alla governance, all?accessibilità ai servizi, allo sviluppo economico e coesione sociale, al paesaggio e all?ambiente. In agenda inoltre è stato fissato un incontro fra il presidente Fugatti ed i rappresentanti delle categorie economiche alle quali verrà illustrato il percorso che si intende sviluppare: appuntamento mercoledì in Provincia a Trento.
     
  • Pubblicata sul sito del Servizio Foreste e fauna, verrà aggiornata costantemente

     
  • ?Il nuovo impianto di risalita Colbricon Express è un passaggio importante, ma non l?unico, di un progetto più ampio che mira alla riqualificazione dell?area skiarea San Martino e passo Rolle. La nuova giunta intende investire in un turismo che faccia della qualità e della sostenibilità i cardini dello sviluppo locale e del Trentino?. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha partecipato oggi a San Martino all?inaugurazione di un impianto di risalita atteso da tempo da turisti ed operatori. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, Roberto Failoni, assessore provinciale al turismo; Walter Kaswalder, presidente del consiglio provinciale; il consigliere provinciale Michele Dallapiccola; i rappresentanti del Consorzio impianti a fune San Martino di Castrozza e Passo Rolle; Giacobbe Zortea, presidente della società impianti ?San Martino Rolle spa?; e Roberto Pradel, presidente della Comunità di Valle di Primiero. Il presidente Maurizio Fugatti ha fatto il punto anche sul collegamento con passo Rolle: ?Il progetto esecutivo è pronto. L?impegno della giunta è di portare avanti, anche con gli operatori locali e trentini il collegamento che rappresenta il fiore all?occhiello del turismo, non solo invernale, del Primiero ma anche del passo Rolle, un?area unica per bellezza e interesse naturalistico?.
     
  • Tutelare la filiera trentina del legno, attraverso un approccio coordinato e di sistema, in grado di mettere in sicurezza e ricomporre il territorio boschivo del Trentino. E' questo l'obiettivo del Piano d'azione per la gestione degli interventi di esbosco e ricostituzione dei boschi danneggiati dal maltempo di fine ottobre 2018. Oggi, il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato l'ordinanza di approvazione del Piano, che viene ora trasmesso alla Protezione civile nazionale per gli adempimenti di competenza statale.
     
  • E' uscito oggi il video della prima campagna di comunicazione congiunta delle Regioni partner del progetto europeo LIFE PREPAIR, ?Brucia bene la legna, non bruciarti la salute?. Per sensibilizzare i cittadini sul corretto utilizzo della legna negli impianti domestici si sono uniti Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Valle d?Aosta, nonché la Provincia autonoma di Trento, assieme ad altri partner nazionali e internazionali; 18 in totale i soggetti coinvolti nel progetto che ha come obiettivo la promozione di stili di vita, di produzione e di consumo più sostenibili allo scopo di ridurre l?inquinamento atmosferico.